Prodotti a marchio CE, garantiti fino a 2 anni Prodotti a marchio CE, garantiti fino a 2 anni
Assistenza liquidi Serve aiuto? Contatta l'assistenza tecnica

Come installare Strisce Led

Pubblicato il: 1 dicembre 2020 | Aggiornato il: 28 gennaio 2021 | di: ZioTester
Come installare strisce led

Negli ultimi tempi si sente sempre più spesso parlare di strisce LED (o strip led). In effetti, sono davvero molti coloro che decidono di puntare su questi strumenti in molteplici situazioni. Tuttavia, non tutti sanno come installare strisce LED. Quest'operazione può essere complicata per chi non conosce molto sull'argomento. Ad ogni modo, se si conoscono i passaggi da seguire, si può comprendere come quest'operazione sia in realtà più semplice di quello che sembri. Ecco quindi tutto ciò che occorre sapere in merito alle strisce LED ed alla relativa installazione.

Indice dei contenuti

Cosa sono le strisce LED e perché utilizzarle?

Prima di tutto, è opportuno fare una piccola introduzione in merito alle strisce LED. Questi strumenti permettono di risparmiare energia e svolgono il proprio dovere alla perfezione. In più riescono a creare una magnifica atmosfera quando vengono installate nel modo giusto. Ecco perché vale davvero la pena sceglierle.

Quando e perché scegliere una strip da 12 o da 24 volt?

Bisogna sapere che in commercio sono presenti due tipologie di strisce LED: quelle da 12 e quelle da 24 Volt. Ma quando è opportuno scegliere una tipologia rispetto ad un'altra? Sicuramente per riuscire a capire quest'aspetto bisogna comprendere l'uso che si fa di tali strip.

Generalmente, le strisce di 12 Volt sono indicate per un uso domestico ed intermittente. Difatti, queste strisce sono meno potenti e più economiche, possono essere l'ideale per illuminare ambienti non professionali che necessitano di una luce adeguata e non costante. In definitiva, queste strisce possono essere eccellenti se utilizzate su stand per fiere o per poche ore al giorno

In alternativa, si possono scegliere le strip da 24 Volt. Queste ultime sono l'ideale per coloro che hanno bisogno di una qualità elevata. Questi strumenti sono più potenti e generano una luce maggiore. Sono indicate per luoghi come uffici o showroom.

Ma quanta luce generano le differenti strisce? Ebbene, ci sono dei valori che occorre ricordare per riuscire a rispondere a questa domanda. Ad esempio, una strip da 12 volt in un metro può generare dai 180 ai 300 lumen. Allo stesso tempo, una strip da 24 volt può arrivare addirittura a circa 5000 lumen per metro.

Inoltre, in questa considerazione occorre includere anche eventuali strisce RGB con presenza del controller. Queste strisce sono colorate e permettono di rendere più vivaci determinati ambienti, illuminandoli con tonalità diverse. In particolar modo, le strip RGB generano una luce che può andare da 600 a 900 lumen per metro.

Come scegliere l'alimentatore corretto per la propria striscia?

A questo punto, occorre comprendere come si può scegliere l'alimentatore corretto per la propria strip LED. Ci sono alcuni parametri che bisogna prendere in considerazione per ottenere una risposta precisa e dettagliata. Ebbene, come primo aspetto, si consiglia di optare per i cosiddetti alimentatori switching. Questi ultimi sono solitamente poco ingombranti dal momento che hanno dimensioni ridotte. Allo stesso tempo, riescono a svolgere alla perfezione il proprio dovere, riuscendo a fornire l'energia necessaria alle strip LED.

Ancora, è importante prestare attenzione anche alla potenza dell'alimentatore. Solitamente non occorre assicurarsi prodotti dalla potenza estrema. Piuttosto, è consigliato scegliere strumenti che riescano a fornire il 15% in più rispetto all'efficienza richiesta dalla striscia LED. La tensione invece dovrebbe sempre essere appropriata ai volt della striscia, quindi 12 o 24.

Un altro aspetto da non sottovalutare è quello della protezione. Se si sceglierà un alimentatore protetto nel giusto modo allora si potranno dormire sonni tranquilli. Nella maggior parte dei casi, bisogna scegliere un prodotto che sia capace di garantire un grado di protezione IP 67 per l'esterno, mentre per l'interno il valore deve necessariamente essere IP 20.

Infine, non bisogna prendere sottogamba il fattore rendimento. Tutti i prodotti di ottima qualità hanno un valore soddisfacente, capace di superare l'80%. Analizzando tutti questi aspetti è possibile scegliere sempre un alimentatore pratico e soprattutto efficiente.

Che dire invece del calcolo metratura/voltaggio? Quest'operazione deve essere effettuata per comprendere la potenza dell'alimentatore da scegliere in relazione alla lunghezza della strip. È sempre bene compiere questo passaggio prima di installare le strisce LED. Ad ogni modo, il calcolo da fare è potenza x lunghezza con il risultato espresso in Watt.

1. Come eseguire correttamente i tagli delle strisce led

Bisogna anche capire come poter eseguire i tagli ed i giunti delle strip. In primo luogo, è necessario armarsi di righello e forbici robuste per effettuare il taglio in modo netto e preciso. In più, è bene ricordare che ogni 5 centimetri di lunghezza sarà presente un'indicazione ben specifica sulla striscia e sarà proprio quella a rivelare il punto dove tagliare.

Tuttavia, onde evitare errori, il consiglio è quello di distendere la striscia su un piano e segnare con un pennarello dove tagliare. Mantenendo ben ferma la striscia, bisogna apportare un taglio netto cercando di non rovinare la luce LED.

 

2. Come installare il connettore alla strip led

Nel caso in cui bisogna collegare più strisce led o un cavo di alimentazione, il consiglio è quello di usare un connettore a clip.

Mentre per i più esperti i giunti possono essere realizzati con delle saldature.

 

3. Come collegare la strip all'alimentatore e l'alimentatore alla rete

Dopo aver completato quest'operazione, le strisce LED devono essere collegate all'alimentatore attraverso i connettori appropriati. Durante il collegamento tra la strip e l'alimentatore assicurarsi che quest'ultimo sia scollegato dalla rete elettrica.

Per fare ciò, occorre connettere le uscite indicate con F e N, vale a dire Fase o Linea (generalmente cavo marrone, grigio o nero), Neutro (di solito cavo blu) e il cavo di Messa a terra ⏚ (di colore verde/giallo).
A questo punto, bisogna semplicemente collegare le strip ai morsetti dell'alimentatore prestando attenzione alla loro polarità.

Fatto questo, si potrà richiudere la morsettiera e collegare l'alimentatore alla rete elettrica.

 

4. Applicazione e risultato finale

 

I prodotti utilizzati in questa guida

Come evitare gli errori più comuni?

Per installare le strisce LED in modo giusto è necessario evitare gli errori più comuni. Dunque, è opportuno rimuovere eventuali distrazioni e concentrarsi solo sul lavoro da fare. In più, è sempre appropriato farsi aiutare da un amico per questa operazione sia durante l'installazione sia durante le fasi di taglio.

In ultima analisi, se non si possiedono le conoscenze necessarie non è opportuno rischiare, ma ci si può rivolgere ad esperti del settore.

 

Ti piacciono i nostri articoli? Vuoi rimanere aggiornato su novità, sconti e promozioni?

 
Il tuo feedback ci aiuta a migliorare i nostri servizi, è semplice e veloce (basta un click)

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Condividi
facebook whatsapp
Commenti
Questa sezione è dedicata esclusivamente ai commenti inerenti l'articolo del blog. Se hai bisogno di informazioni su prodotti e spedizioni, ti invitiamo a contattare l'assistenza clienti.

Di la tua, lascia un commento!

Effettua il login per commentare.

Non hai un account?

Registrati ora .

Account in attesa di verifica